Non sarebbe la prima volta: Pivatelli racconta il ’58

 

Alla vigilia del match di andata tra Svezia e Italia, uno dei protagonisti racconta una delle pagine più brutte della storia del calcio italiano.

Da ansa.it

Prima che nel 1966 arrivasse la Corea a rinominare il concetto di disfatta del calcio italiano, la Caporetto azzurra si era configurata in una serata fredda e umida del gennaio 1958 a Belfast: Gino Pivatelli, che in quella sfida decisiva con l’Irlanda del Nord per andare ai mondiali del 1958 era in campo con la maglia numero 9, la racconta al telefono all’Ansa ancora con dolore.

Eppure sono passati quasi 60 anni da quell’eliminazione “che speriamo rimanga l’unica della storia, lo scriva subito del mio tifo appassionato per gli azzurri del mio amico…
Leggi l’intero articolo su: http://www.calciomolotov.it/calcio/non-la-volta-pivatelli-racconta-58/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *