“On your marks!” – Tbilisi 2016, giorno 2, le gare del pomeriggio. Bella Italia, anche senza medaglie

 

Zaynab DossoI cento metri non sono una partita a scacchi. Sono nervi, fibre veloci e istinto. In una parola: “talento”. Il requisito fondamentale per essere un vincente nella gara più affascinante dell’atletica leggera. Che Zaynab Dosso abbia talento da vendere è fuori discussione, e per come l’abbiamo vista nei turni eliminatori anche che sia arrivata a questo appuntamento in grande condizione. Cosa le ha impedito stasera di salire sul podio? Un centesimo di troppo e una carenza di fortuna. Oggi le speranze di vedere il tricolore sventolare nel cielo di Tbilisi, forse anche di poter ascoltare l’inno di Mameli.  erano tutte sulle sue spalle. “Za” ci ha provato fino in fondo e la sua delusione sta tutta nell’immagine di lei, subito dopo l’arrivo, con le…
Leggi l’intero articolo su: http://ottocorsie.blogspot.com/2016/07/on-your-marks-tbilisi-2016-giorno-2-le_16.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *