Simone Barontini 5° ai mondiali di Tampere combatte anche contro la sfortuna

 

La sfortuna colpisce Simone Barontini negli 800 mt dei mondiali di Tampere. Dopo 350 metri cade davanti a lui  per un contatto il britannico  e Barontini deve saltarlo per non finirgli addosso. La gara, a quel punto, è praticamente compromessa perché l’anconetano della Sef Stamura Ancona è costretto agli straordinari per ricucire sul gruppetto di testa. Alla fine l’amarezza è tanta, perché senza l’inconveniente avrebbe potuto urlare la sua presenza al duo keniano, d’oro e d’argento, Solomon Lekuta (1:46.35) e Ngeno Kipngetich (1:46.45). Tra gli europei, meglio dell’1:51.08 di Barontini che nel patatrac rimedia anche una botta alla caviglia sinistra, c’è soltanto l’1:47.27 del belga Eliott Crestan. Il marchigiano, da sesto che era,…
Leggi l’intero articolo su: https://atleticanotizie.myblog.it/2018/07/15/simone-barontini-5-ai-mondiali-di-tampere-combatte-anche-contro-la-sfortuna/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *